ART ON FILM 2015
Rassegna di film sull’arte contemporanea provenienti dall’archivio dello Schermo dell’arte Film Festival

ART ON FILM, rassegna promossa nell’ambito de “Le piazze del sapere”, è nata nel 2013 dalla collaborazione tra Casa Masaccio centro per l’arte contemporanea e Lo schermo dell’arte Film Festival.
In programma cinque film documentari in versione originale sottotitolati in italiano provenienti dall’archivio del festival fiorentino: quattro raccontano l’opera di alcuni degli artisti più acclamati della scena internazionale contemporanea quali Sol LeWitt, Gabriel Orozco, Olafur Eliasson e Sophie Calle; mentre The Human Scale è uno straordinario film sul rapporto tra le aeree urbane e la vita dei loro abitanti. Quest’ultimo film introduce una prossima edizione della rassegna sui temi delle città contemporanee, sospese tra architettura e utopia, pensiero e spazio reale.
Sol LeWitt, artista e teorico, esponente del Minimalismo e dell’Arte Concettuale, rivela in questo documentario la sua opera e la sua rivoluzionaria filosofia creativa. Gabriel Orozco è presentato attraverso immagini delle principali tappe creative ed espositive del suo percorso artistico, come le retrospettive allestite tra il 2009 e il 2011 al MoMA di New York, al Centre Pompidou di Parigi e alla Tate Modern di Londra, che lo hanno consacrato come uno dei più importanti artisti della sua generazione. Il film Olafur Eliasson – Space is Process introduce alla poetica dell’artista e ai contenuti del suo lavoro, mostrando il dietro le quinte di oltre quattro anni di vita professionale e familiare trascorsi da Eliasson negli Stati Uniti. Sophie Calle. Untitled presenta un ritratto di Sophie Calle, premiata nel 2011 con il prestigioso Hasselblad International Award in Photography, dove l’artista francese invita la regista ad accedere alla sua casa, ai suoi archivi e al suo computer personale, per trovare le tracce di vita e di lavoro con cui comporre il racconto filmato della sua storia. Chiude la rassegna The Human Scale, sul rapporto tra lo spazio costruito delle città/megalopoli (che oggi ricoprono il 50% del pianeta e che si stima aumenteranno all’80% entro il 2050) e la vita sociale di chi le abita attraverso il pensiero dell’architetto danese Jan Gehl.

Programma:

13 febbraioSol LeWitt di Chris Teerink, NL 2012, 72′
20 febbraio Open Field di Juan Carlos Martín, MEX 2013, 75′
27 febbraioOlafur Eliasson – Space is Process di Henrik Lundø & Jacob Jørgensen, DK 2009, 52′
6 marzoSophie Calle. Untitled di Victoria Clay Mendoza, FR 2012, 52′
13 marzo The Human Scale di Andreas Dalsgaard, 2012, 83′

Ingresso gratuito / versione originale con sottotitoli in italiano

Palazzo d’Arnolfo – Museo delle Terre Nuove

San Giovanni Valdarno, Piazza Cavour 1
13 febbraio – 13 marzo 2015 ore 21.15
casamasaccio@comunesgv.it
www.casamasaccio.it

sfumato
Precedente

Sfumato / Un'escursione fotografica attraverso il Valdarno

passaggi
Successivo

Passaggi