2008ArchivioCASA MASACCIO

PER NON DIMENTICARE IL TIBET

tibet2I Thangka
Arte e spiritualità dalla Terra delle Nevi

Casa Masaccio, San Giovanni Valdarno
22 / 27 luglio 2008
Inaugurazione Lunedì 22 luglio 2008 ore 18.00
<PER NON DIMENTICARE IL TIBET>

Il TIBET SI RACCONTA_ARTE E SPIRITUALITA’ DALLA TERRA DELLE NEVI
SAN GIOVANNI VALDARNO 21 / 27 LUGLIO 2008 / [LUOGHI DIVERSI]

Casa Masaccio contemporanea e il festival Orientoccidente 2008, per le loro caratteristiche di (pur parziali) testimoni degli eventi e delle culture del mondo, non possono non dedicare un importante spazio alla libertà culturale e alla richiesta di democrazia in Tibet.
Dal 21 al 27 luglio si terranno diverse iniziative a San Giovanni Valdarno promosse da Casa Masaccio: “Il Tibet si racconta – Arte e spiritualità dalla terra delle nevi”. La manifestazione comprende la costruzione (e conseguente dissoluzione) di un Mandala di sabbia (a partire dalle ore 18 di lunedì 21 luglio, in piazza Masaccio); una mostra di Thangka tibetane (quaranta dipinti a soggetto religioso come memoria della storia millenaria del Tibet) in Casa Masaccio con inaugurazione martedì 22 luglio alle ore 18; un concerto di canti tradizionali sacri tibetani (martedì 22 luglio alle ore 21.30 in Piazza Masaccio).
La manifestazione “Il Tibet si racconta” é finalizzata a sostenere i diritti civili del popolo tibetano, valorizzando le sue più antiche e suggestive tradizioni; sensibilizzare il grande pubblico sulla necessità di una educazione alla pace, al rispetto della diversità, ai valori più alti di etica e di giustizia. Ogni iniziativa è realizzata da una delegazione di monaci dell’Università Monastica (in esilio) di Gaden Jangtse, nel Karnataka State (India).

Una mostra itinerante di Thangka buddisti, una delle espressioni più autentiche e originali dell’arte e della cultura tibetana. I Thangka sono dipinti di soggetto religioso fissati su broccato e arrotolati fra due bastoni, il che li rende facilmente trasportabili, cosa essenziale in una terra di nomadi.
La fabbricazione di Thangka è un atto di devozione e il procedimento richiede una cura, un’attenzione ed una consapevolezza speciali. L’iconografia è contenuta entro misure strettamente matematiche. Il progetto si prefigge di diffondere gli aspetti più affascinanti e antichi della storia millenaria del Tibet, oggi minacciati, attraverso una delle espressioni artistiche più suggestive della sua cultura. La mostra si inserisce nelle iniziative a sostegno del popolo tibetano, promosse da Casa Masacio, nell’ambito del progetto Utopia ( The utopian display), realizzate in collaborazione con il , il festival Orientoccidente 2008, il Monastero di Gaden Jangtse, il Centro Studi Buddisti Giang Ciub e con la Gaden Jangtse Federation_Europe.


ORARI:
feriali ore 16-19, festivi ore 10-12 / 16-19
(gli orari possono variare, verificare sempre via telefono).
Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea
Corso Italia, 83
52027 San Giovanni Valdarno
Tel. 055 91.26.283
www.casamasaccio.it
www.generacomunicazioni.tv

Provincia di Arezzo – Comune di San Giovanni Valdarno
Casa Masaccio Contemporanea in collaborazione con l’Associazione Culturale Kailash onlus, Centro Buddhista Gajang Jang Chu, Festival Orientoccidente.

bolognesi
Precedente

Marco Bolognesi - LA MEMORIA DENTRO IL FUTURO

incantamenti
Successivo

L’evento immobile (Incantamenti)